LA STORIA

Dot System S.r.l. nasce alla fine del 1990 per opera di un gruppo di progettisti provenienti da esperienze significative e diverse nello sviluppo di prodotti e soluzioni per i settori industriale, civile ed informatico. La missione originaria della società è quella di fornire servizi di progettazione e di ingegnerizzazione per i propri Clienti.

Nel 1991 Dot System sviluppa una consolle grafica con schermo ‘piatto’ per impieghi industriali dal quale sarà presto derivato il primo terminale grafico destinato ad equipaggiare le cabine di guida di veicoli ferrotranviari.

Nel periodo 1991-1993 Dot System sviluppa una serie di sistemi di acquisizione, digitalizzazione e compressione di immagini per Personal Computer che trovano impiego nell’ambito dell’analisi di immagini per applicazioni di automazione industriale, nel campo della videoregistrazione e della videosorveglianza.

Nel 1994 Dot System fornisce una parte significativa dei terminali grafici di cabina che equipaggiano la prima serie di treni ad alta velocità ‘ETR500’. Questa fornitura segna l’ingresso stabile di Dot System nel settore ferroviario.

Tra il 1995 ed il 1996 Dot System amplia la propria presenza nel settore ferroviario, realizzando una famiglia di cartelli indicatori di percorso “TIP” a matrice grafica basati su tecnologia “Led” ad alta luminosità. Vengono realizzati prodotti sia da interno che da esterno veicolo che trovano impiego in carrozze letto e, successivamente, in carrozze ‘pilota’.

Nel 1997 viene sviluppata la nuova generazione di terminali grafici per cabina di guida (‘DSG97’) secondo specifica FS. Si tratta del prodotto che, attraverso diversi aggiornamenti ed evoluzioni, costituirà per oltre un decennio il punto di riferimento della produzione Dot System.

Nel 1999 Dot System completa lo sviluppo del proprio ‘stack’ TCN (‘Train Communication Network’) per applicazioni su Bus MVB (‘Multifunctional Vehicle Bus’), conforme alla nascente norma Europea IEC61375. Si tratta in assoluto della prima implementazione dello ‘stack’ TCN realizzata da un’azienda esterna al gruppo di lavoro che ha definito questa normativa.
Questo sviluppo trova una prima applicazione nei prodotti della famiglia ‘DSG97’.

Tra il 1998 ed il 2003 Dot System sviluppa diverse schede di comunicazione su Bus MVB per sia per sistemi standard che per sistemi ‘custom’ di propri Clienti.

Nel 2000 viene completato lo sviluppo del primo ‘Pc Panel’ di Dot System. Si tratta di un prodotto estremamente compatto, basato su architettura ‘PC’ ed equipaggiato con Display LCD-TFT e ‘Touch screen’.

Nel 2002 Dot System mette a punto un sistema di retroilluminazione per Display LCD-TFT da 10,4 pollici, denominato ‘HLB’ (‘Hybrid Lcd Backlight’). Si tratta del primo sistema realizzato in Italia e, probabilmente nel modo, di retroilluminazione di Display LCD-TFT di medie dimensione facente uso di Leds di colore bianco ad alta luminosità e con coordinate cromatiche pressoché identiche a quelle delle tradizionali lampade a ‘catodo freddo’ (‘CCFL’). Questo nuovo sistema, il cui scopo principale risiede nella volontà di superare le limitazioni di impiego e di affidabilità delle suddette lampade, è in grado di offrire, sin dalla sua prima implementazione, prestazioni ottiche superiori a quelle riscontrabili nei prodotti esistenti sul mercato. L’impiego di lampade ‘CCFL’ (totalmente controllate dal software in base ad una serie di parametri ambientali), in aggiunta ai Leds, consente a questo sistema di raggiungere valori di luminosità ‘estremi’.

Nel biennio 2004-2005 Dot System sviluppa un nuovo ‘Pc Panel’ caratterizzato da prestazioni e dotazioni allo ‘stato dell’arte’. Il prodotto viene fornito con i principali Sistemi Operativi Microsoft® per applicazioni ‘embedded’ (Windows XPe® e Windows CE.NET®) ed è corredato di tutte le periferiche comunemente presenti nei ‘Personal Computer’, nonché di ricevitore ‘GPS’ e di interfaccia al Bus MVB.

Sempre nel biennio 2004-2005 vedono la luce altri prodotti importanti, tra cui una particolare menzione meritano sicuramente:

  • Il nuovo Cartello indicatore da esterno per veicoli ferroviari (caratterizzati da una notevole densità della matrice grafica, sempre basata su tecnologia Led; da un’elevata luminosità e da un sistema ottico di diffusione della luce puntiforme emessa dai Leds che conferisce ad essi un aspetto gradevole e, soprattutto, una notevole visibilità in tutte le condizioni di illuminazione ed un ampio angolo visivo).
  • Un Modulo con ingressi ed uscite digitali ed analogiche conforme alle più stringenti specifiche per l’interfacciamento ai ‘fili treno’, provvisto di interfaccia MVB.
  • Un azionamento per porte di accesso e relativa pedana di carrozze destinate al servizio urbano e sub-urbano.

Tra il 2005 ed il 2006 Dot System realizza un Pulsante ergonomico a sfioramento per il sistema di vigilanza del personale di condotta, secondo specifica Trenitalia e, sempre secondo specifica Trenitalia, viene realizzata una centralina per la ‘reiterazione’ dei segnali del suddetto sistema.

Nel 2008 Dot System sviluppa un’architettura flessibile e modulare per ‘RIOM’ e dispositivi “TCMS ‘. Questa architettura, chiamata ‘FlexRail’ fu migliorata nel 2010 con l’aggiunta di moduli avanzati di input/output con autodiagnosi e calibrazione e con un più potente processore di calcolo e nuove interfacce come ‘USB’ e ‘Ethernet’.

Nel 2009 ci fu la prima implementazione per Dot System del sistema di Rear View su di un treno basato su tecnologia video analogica. Il sistema è stato caratterizzato da un sistema video di telecamere ridondanti e la gestione del sistema con anche visualizzazione ridondante. Un punto chiave del sistema è stata la capacità visualizzare le immagini video sugli stessi monitor impiegati per la cabina di guida del treno, in un ambiente piacevole, “tipo Windows” e con modalità di rappresentazione configurabile.

Nel 2010 Dot System ha presentato la nuova generazione di monitor a grafica intelligente ad alta temperatura, alta affidabilità per la cabina di guida del treno. Questa nuova famiglia, denominata ‘DSX51xx’, è stata progettata per sostituire perfettamente la vecchia e più venduta famiglia “DSG97” e, allo stesso tempo, offrire un miglioramento significativo delle prestazioni and delle nuove interfacce di comunicazione.

Nel 2011 è stata sviluppata una nuova famiglia di ‘PC Panel’ conformi alle normative ferroviarie, per sostituire la vecchia obsoleta famiglia “, DSP2000Ex”.

Nel 2011 Dot System ha sviluppato una propria tecnologia per la bassa e media potenza, l’alimentatore con tensione in ingresso ‘universale ferroviario’ (da 14 a 160 Volt).

I primi due alimentatori sviluppati sono mirati per 8 e 20 Watt e sono pienamente conformi ai più recenti standard e requisiti ferroviari.

Nel periodo 2011 / 2012, Dot System ha sviluppato un nuovo prodotto per un doppio controllo di motori DC porte (porta e pedana) e un’unità di back-up per la sicurezza di chiusura delle porte, basato su di un ‘supercondensatore’.

Il 2013 e 2014 sono stati spesi principalmente nella ricerca e nello sviluppo della tecnologia HDLTM, TrainPAD e prodotti d’informazione per i passeggeri. Ciò ha incluso Videocamere e Rear View System.

Il 2015 è stato il momento per l’MVB Logger, un dispositivo dedicato per l’acquisizione, la memorizzazione e la trasmissione dei dati di diagnostica di un veicolo ferroviario. L’MVB Logger è un dispositivo completamente configurabile, perfetto per la manutenzione predittiva e proattiva.